fbpx

ATTENZIONE: frequentare siti di incontri può costarvi caro in una separazione!

Addebito della separazione al marito che frequenta siti di incontri

Negli ultimi tempi, complice l’accesso facile al web e la clausura del lockdown, le statistiche di crisi familiari causate da scoperte di un coniuge su siti porno o di incontri sono drasticamente in salita. Ma…ATTENZIONE! Anche se l’incontro è virtuale, può assumere i caratteri della violazione dell’obbligo matrimoniale con addebito della separazione.
Secondo la Cassazione, in un recentissimo provvedimento, è responsabile del fallimento del matrimonio il coniuge che ha intrattenuto incontri online a pagamento con altre donne.
Nella causa che si è conclusa con questa decisione, la moglie aveva fornito in giudizio sms e documenti, che provano i pagamenti effettuati al sito d’incontri, elementi che dimostrano i fatti rilevanti.

L’iscrizione a un qualsiasi sito di incontri viola l’obbligo di fedeltà e può giustificare la richiesta di separazione con addebito

La ricerca di relazioni extraconiugali tramite internet», scrive la Cassazione, è «circostanza oggettivamente idonea a compromettere la fiducia trai i coniugi e a provocare l’insorgere della crisi matrimoniale all’origine della separazione».

In talune ipotesi i giudici hanno ritenuto sussistere lesione dell’onore e della dignità del coniuge. Ad integrare la lesione della dignità e dell’onore del coniuge non serve che il rapporto sia consumato o comunque ricambiato, pertanto rientra nell’orientamento in epigrafe anche lo stadio di mero “tentativo”. Nell’epoca dei social e di internet, anche il diritto e la concezione del tradimento si adegua.
È tuttavia il caso di sottolineare che il tradimento non sempre è causa di separazione! Se vi trovate in una situazione simile è bene sottoporla alla valutazione di un legale esperto per predisporre una difesa adeguata.
Consiglio sempre di leggere l’articolo del sito sugli step da seguire clicca qui