fbpx
figli manipolati dalla madre

6 errori fondamentali che commette chi si separa pensando di agire in maniera strategica.

Un giorno, arrivi a casa e trovi la lettera dell’avvocato di tua moglie o di tuo marito che ti chiede di separarsi. E quell’amore che ti avrebbe seguito in capo al mondo è perso, se ne è andato. Dopo un periodo di confusione e dolore, inizia la ricerca sul web e tra amici delle notizie utili su come iniziare, come incassare il colpo, come ridurre i danni, come uscire senza troppe ferite. E la casa? e i figli? e i soldi?

Non voglio essere dura, ma la verità è che all’inizio è dura, soprattutto se sei chi la decisione di separarsi la subisce. E’ dura ed prima si accetta prima si inizia il percorso verso il nuovo equilibrio.

Il mio desiderio più grande è che tu legga cosa intendo chiarire per aiutarti a comprendere quale deve essere il principale obiettivo dell’esito di una crisi familiare.

Sono fermamente convinta che ogni persona che sta vivendo il dramma della fine di un amore meriti tutto l’aiuto e la comprensione per il dolore che sente e per le difficoltà che incontra nei primi step della separazione.

cosa puoi aspettarti se continui a leggere questa lettera

Anche se non ti conosco, ti sto scrivendo con la stessa cura, preoccupazione e dedizione che metterei in una consulenza privata, come quelle che tengo regolarmente con i miei clienti a 180€ ad incontro.

Se mi partecipi da un pò di tempo ai miei gruppi Facebook, alla mia pagina ed al mio blog, seguimi attentamente perchè stiamo parlando di un tema delicato, soprattutto in questo periodo storico in cui le crisi familiari stanno aumentando a dismisura.

Innanzitutto desidero creare una relazione di fiducia con il mio lettore, spiegandoti cosa puoi aspettarti da questa lettura. Anche se non dovessi mai prenotare una consulenza presso il mio studio, cercherò in questo articolo di dedicarmi a te come farei con un cliente privato che mi paga per ascoltarmi ed avere consigli.

Cosa desideri davvero dall’esito della tua separazione? hai una idea chiara? Se si bene! Sei già ad un buon punto.

Hai chiaro anche cosa accade all’interno dei tribunali? quali sono i comportamenti da assumere e le decisioni da prendere prima di arrivare in Tribunale?

Non ne sono molto sicura. Per questo cercherò di aiutarti a chiarire la tua visione e i dubbi che ti stanno sabotando così che saprai esattamente quale direzione prendere nel percorso verso una nuova realtà familiare.

cosa io mi aspetto da TE?

Per ottenere dei risultati con le mie indicazioni mi aspetto che tu

Ti fidi di me. Non hai nulla da perdere. Ciò che provo ad illustrare ha funzionato per tanti clienti le cui testimonianze puoi leggere qui

Ti impegni. Avrai in mano una serie di informazioni che dovrai rielaborare e calare nella tua vita per analizzare come ritrovare la quadra.

Ci sono 6 passi principali per iniziare a trovare una soluzione per la tua separazione:

  1. Evitare ogni tipo di conflitto, aggressione, minaccia, recriminazioni, scene madri nei confronti dell’altro. Un amore che se ne va non ritorna con questi comportamenti. E forse non tornerà mai più. Alimentare il fuoco della rabbia, può spesso diventare un boomerang con conseguenze preoccupanti. Più di tutto, evitare l’intervento delle rispettive famiglie per ricomporre o “scomporre. Evitare continue denunce e presenze dei Carabinieri. Vi ritroverete in procedimenti penali dispendiosi, inutili e pericolosi. Questo vale ancora di più se sei un marito ed un papà! ATTENZIONE MASSIMA
  2. Assolutamente vietato coinvolgere i figli in qualsiasi tipo di discussione, conversazione o scelta che coinvolga i coniugi. I figli devono essere assolutamente estranei alle dinamiche di separazione. Ogni strumentalizzazione può diventare pericolosa.
  3. Procedere ad una attenta analisi economica e patrimoniale del menage familiare. La separazione non è un modo per arricchirsi. E’ opportuno ridurre i danni con scelte opportune ed oculate. Prima di effettuare qualsiasi tipo di scelta, rivolgersi ad un legale esperto in materia.
  4. Non illudetevi che la vostra verità sia certamente quella che emergerà nel processo, potrà ottenere giustizia e quindi vada raccontata tutta fino in fondo. Il vostro avvocato, che dovrà essere rigorosamente esperto in materia, saprà consigliarvi su cosa va illustrato e cosa invece è irrilevante o addirittura dannoso nel racconto della vostra storia.
  5. Smettete di credere che videoregistrare ogni singola parola che dice il vostro coniuge o riferiscono i vostri figli sulla madre o sul padre possa determinare un provvedimento in vostro favore. Non avete idea di come la realtà processuale possa essere manipolata ed interpretata.
  6. Evitate di fare operazioni di dismissione patrimoniale a ridosso della prima udienza di separazione. Puzza di truffa da chilometri. E sarà una zappa sui piedi.

Agire senza tener conto di questi 6 punti detrmina gli errori puntualmente commessi anche senza pensarci

Durante le mie consulenze, analizziamo analiticamente questi punti ed molti altri, calati nella singola realtà del cliente. Scegliere la strategia migliore per arrivare ad un buon accordo o ad una udienza di separazione con le armi pronte è l’obiettivo principale di ogni difesa.

Spendo sempre molto del mio tempo per ogni mio cliente che oltre a me ha un altro referente all’interno dello studio a cui può rivolgersi in caso di urgenze o ulteriori chiarimenti. Ciascuno dei miei clienti mi scrive la sua storia, che viene analizzata, studiata, ricostruita ed elaborata sia per la realizzazione del migliore accordo possibile sia per la redazione di un atto difensivo per la tutela dei diritti del genitore.

L’errore commesso dalla maggior parte dei clienti è la fretta

E le conseguenze sono disastrose! Se hai deciso di separarti, il primo step è verificare le caratteristiche dell’avvocato che dovrà assisterti. Se prima di andare da un qualunque legale vuoi avere le prime basi, ti consiglio assolutamente di leggere il libro “Separiamoci e divorziamo” . Inizia a seguire i primi 6 step che ti ho indicato. Cerca un legale esperto. E se vuoi avere una prima strategia sul tuo caso puoi chiedere una consulenza al mio studio. Non posso assicurare di assumere la difesa di tutti, poichè come sapete, ho necessità di assistere tutti al massimo e non assumo difese senza scrupolo.

Quale deve essere l’esito del percorso? Non esistono vinti e vincitori nè buoni nè cattivi. L’esito del percorso deve essere chiarire a se stessi quale è la nuova dimensione del nucleo familiare con il ritrovamento di un nuovo equilibrio.

I mie clienti sanno perfettamente dove stanno andando, quali saranno le alternative possibili e le soluzioni probabili. Difficilmente ci sono sorprese. Essere preparati a ciò che ci aspetta significa essere già un passo avanti.

Se ritieni che il tuo caso sia particolare e difficile, raccontacelo ad avvocatodicaprio@gmail.com. Se invece vuoi una vera e propria consulenza chiama il numoer 0815405612 o il numero verde 800660817

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.