fbpx
separazione cambiare chiavi di casa

Separazione: cambiare chiavi di casa

Quando è lecito e possibile durante la separazione cambiare le chiavi di casa?

La semplice separazione di fatto non legittima il coniuge o convivente che è rimasto in casa a cambiare la serratura. La Cassazione si è già espressa in merito statuendo:  nelle cause di separazione nessun coniuge può decidere, arbitrariamente, di cambiare la serratura di casa affinché l’altro non vi entri più, anche se quest’ultimo ha già abbandonato il tetto per andare a vivere altrove” (ex multis: Cass. Civ n. 25626/2016).

Pertanto, non è lecito cambiare la serratura e lasciare fuori di casa il coniuge, impedendo di farvi rientro. E’ vietato anche se la casa di abitazione è di proprietà del marito o moglie che ne è proprietario esclusivo.

Anche se vostra moglie o vostro marito si è allontanato, non è possibile procedere a cambiare la serratura.

Cosa si rischia con il cambio della serratura

Non solo non è legittimo concretizzando un spoglio violento e/o clandestino. Ma chi cambia la serratura dell’abitazione senza un provvedimento di assegnazione della casa coniugale rischia l’addebito della separazione.

Il coniuge spossessato dell’abitazione, anche se non ne è proprietario, potrà agire con una azione possessoria per ottenere il reintegro con la condanna alle spese del coniuge che ha cambiato le chiavi di casa.

Chi cambia, senza i presupposti, le chiavi di casa commette il reato di esercizio arbitrario delle proprie ragioni oppure di violenza privata, oltre all’illecito civile dello spossessamento.

Come avvocato matrimonialista, mi capita spesso di dover calmare la reazione del coniuge arrabbiato e ferito che vuole mettere alla porta l’altro coniuge. Talvolta la convivenza è intollerabile pertanto cambiare la serratura sembra la soluzione più veloce e semplice. Ma non va assolutamente realizzata tale condotta!

Quando è lecito il cambio di chiavi nella separazione

Una possibilità di cambio serratura senza che concretizzi un reato è solo l’ipotesi in cui è necessario proteggersi dalla violenza di cui si è vittime. Pertanto è necessario procedere con le denunce.

E’ possibile procedere al cambio della serratura dopo il provvedimento di assegnazione della casa coniugale. Contrariamente a quanto sostenuto da alcuni legali per i quali sarebbe necessaria una azione esecutiva, è possibile procedere al cambio della serratura. Secondo la Cassazione, infatti, il coniuge non assegnatario viene legittimamente, su ordine del giudice, spogliato del possesso sull’immobile. Dal punto di vista civilistico, dunque, non vi sono azioni da intraprendere, anche perché ove vi fossero sarebbero paradossalmente finalizzate a paralizzare gli effetti dell’ordinanza presidenziale. Il coniuge non assegnatario avrà diritto alla restituzione dei suoi beni personali.

In mancanza del provvedimento di assegnazione della casa coniugale, entrambi i coniugi avranno medesimo diritto di godimento dell’immobile. Nessuno dei coniugi può diritto di impedire all’altro di partecipare all’uso dell’immobile sottraendo le chiavi o cambiando la serratura, rifiutandosi di consegnarle. Solo con ordinanza di assegnazione, il coniuge acquista un diritto personale di abitazione che ne legittima l’uso esclusivo.

Possibile esecuzione forzata per rilascio?

Qualora dopo l’assegnazione, non si voglia procedere al cambio della serratura in modo repentino, è possibile procedere all’esecuzione forzata. In questa ipotesi, ‘ufficiale giudiziario con l’aiuto della forza pubblica dovrà intervenire per allontanare il coniuge dalla abitazione.

Se desideri una consulenza presso il nostro studio, è necessario prenotare chiamando al numero 5405612 oppure 800660817 oppure scrivendo una email ad avvocatodicaprio@gmail.com

1 commento su “Separazione: cambiare chiavi di casa”

  1. Mio ex marito é andato via dalla casa di proprietà comune in una di sua esclusiva proprietà. C’è stata separazione consensuale in comune. Si rifiuta di restituirmi chiavi di casa. Cosa posso fare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *